Cavalli2023-11-30T10:33:43+00:00

Laser a bassa energia per cavalli

Come funzionano i laser medicali a bassa energia (LLLT)?

Il laser a basso livello di energia è un trattamento potente, sicuro e non invasivo disponibile sia in medicina veterinaria che umana.

I laser medicali a basso livello di energia hanno guadagnato popolarità negli ultimi anni grazie alla scoperta da parte dei veterinari dei suoi benefici per gli animali domestici. Utilizzata come l’agopuntura, il massaggio e altre terapie alternative, la laserterapia può essere impiegata in combinazione o al posto dei farmaci per gestire il dolore, l’infiammazione e la guarigione delle ferite. Gli sviluppi stanno progredendo e ora possiamo offrire laser a basso livello energetico per uso domestico.

Con PowerCure Pro, potete trattare il vostro cavallo a casa, nel comfort della vostra scuderia.

La LLLT ha effetti biologici positivi sui tessuti e colpisce solo le cellule danneggiate, mentre i laser a più alta energia sono dannosi sia per le cellule sane che per quelle danneggiate. La LLLT agisce sui tessuti a livello cellulare stimolando le membrane cellulari e le strutture interne danneggiate.

Il trattamento laser a bassa energia con PowerCure Pro può:

  • Allevia il dolore stimolando il rilascio di beta-endorfine, stabilizzando le cellule nervose, rilassando i muscoli e innalzando la soglia del dolore.
  • Ridurre l’infiammazione e aumentare la circolazione sanguigna e il flusso linfatico
  • Accelerare la riparazione dei tessuti e il rinnovamento cellulare
  • Migliora la circolazione nei tessuti danneggiati stimolando la formazione di nuovi capillari e provocando la dilatazione dei vasi sanguigni.

In che modo i laser medicali a basso livello energetico differiscono dalla terapia con campi elettromagnetici pulsati (CEMP)?

I VEMP e i laser medicali a bassa energia sono due tipi di terapie diverse per condizioni diverse. I laser sono più adatti a colpire parti specifiche del corpo, come lesioni e punti di agopressione, mentre il CEMP è più una terapia per tutto il corpo. I laser medicali a basso livello energetico hanno effetti antidolorifici che non si riscontrano con la VEMP e sono superiori per il trattamento di lesioni acute e dolori cronici.

Aspetti importanti da considerare prima del trattamento

  1. Indossare occhiali protettivi:
    Indossare sempre occhiali protettivi quando si utilizzano i laser. PowerCure Pro viene fornito con occhiali di sicurezza approvati. Indipendentemente dalla classe del laser, compresi i laser a penna tattile, non guardare mai direttamente nel laser, né puntarlo verso gli occhi di persone o animali o in prossimità di essi.
  2. Non utilizzare PowerCure se:
    • L’animale ha un cancro o una storia di questa malattia.

    • Il problema si manifesta intorno alla ghiandola tiroidea

    • L’animale è incinta.

    • I disturbi si manifestano intorno o negli occhi.

  3. Consultare un medico o un veterinario prima dell’uso. Si consiglia di consultare il proprio medico o veterinario prima di somministrare trattamenti laser medicali.
  4. Non eseguire il trattamento su panni. I prestatori o i bendaggi, poiché la composizione e il colore di questi materiali variano e assorbono parte della luce laser, rendendo il trattamento meno efficace o addirittura provocando calore. Tenere PowerCure Pro perpendicolare alla superficie di trattamento.

È necessaria una formazione formale per utilizzare i laser medicali come PowerCure Pro?

PowerCure Pro è un laser di classe 3B. Non richiede una formazione formale, come invece avviene per i laser di classe 4. Tuttavia, in rete sono disponibili articoli e video didattici.

Opzioni di trattamento

  • Borsite e sinovite

  • Infiammazione delle articolazioni
  • Ferite aperte, chiuse, infette e pulite
  • Dermatite
  • Stiramenti e lesioni tardive dei legamenti
  • Gonfiore generale ed ematoma
  • Contusioni muscolari, irritazioni, tensioni e crampi
  • Linfangite
  • Lesioni da stiramento
  • Guarigione delle fratture
  • Sollievo dal dolore post-operatorio e guarigione della ferita
  • Artrite
  • Mal di schiena, spondilosi, patologie discali e displasia dell’anca

Preparazione al trattamento

Prima di iniziare un trattamento, è sempre bene considerare il motivo per cui la terapia laser è giustificata per questa specifica condizione. Tuttavia, è importante sapere che non ci sono effetti collaterali e che le cellule che funzionano normalmente non vengono influenzate.

L’ambiente circostante deve essere rilassato, con un’illuminazione piacevole. La pelle e il mantello devono essere puliti e privi di materiali che possano assorbire la luce (polvere, sporcizia, lozioni e unguenti). Le ferite devono essere pulite prima di applicare la terapia laser. Il cavallo deve essere posto in una posizione comoda che consenta di accedere all’area da trattare. Durante il trattamento in prossimità della testa o quando il rischio di esposizione agli occhi è minimo, è necessario applicare una protezione per gli occhi del cavallo (occhiali, asciugamano nero o panno nero).

Durante il trattamento, il cavallo non deve avvertire alcun disagio termico o calore eccessivo sulla pelle, sul mantello o sul pelo. Il feedback del cavallo è essenziale. Poiché non è possibile istruire il cavallo a dire all’utilizzatore del laser se sente disagio o calore durante il trattamento, l’utilizzatore deve cercare i segnali del cavallo che indicano che è a suo agio. In ogni caso, fate attenzione a non utilizzare livelli di potenza troppo elevati su pelle, manti e capelli particolarmente scuri. Se l’animale manifesta disagio, il livello di energia deve essere ridotto.

Qual è la modalità migliore, pulsante o costante?

Abbiamo riscontrato che la modalità pulsata è la migliore per le lesioni artritiche o vecchie e croniche, mentre quella continua per le lesioni fresche e acute.

Che tipo di penetrazione o profondità di trattamento si ottiene con le diverse impostazioni?

I raggi laser 808nm possono penetrare fino a 4-6 cm di profondità circa. I raggi laser a 650 nm raggiungono circa 2-3 cm di profondità.

Il livello di energia è regolabile?

Sì, l’energia di PowerCure Pro è regolabile. Ci sono 3 livelli:
Livello 1 – poco profondo, livello 2 – medio, livello 3 – profondo

L’erogazione della giusta dose al tessuto è la chiave del successo del trattamento laserterapico. Una dose insufficiente avrà un effetto minimo o nullo. Un’esposizione eccessiva può inibire la guarigione e peggiorare la condizione. È quindi importante scegliere le impostazioni giuste.

Le cellule e i tessuti sani possono essere trattati con quasi tutte le dosi di laserterapia, con pochi o nessun effetto collaterale evidente. Tuttavia, le cellule e i tessuti malati o danneggiati assorbono l’energia dei fotoni molto più facilmente delle cellule sane. Questo non deve essere interpretato come un “andare a colpo sicuro”. Pertanto, attenersi alle impostazioni consigliate

Posizione Modalità Power / Modalità Energy
Ferite superficiali 1
Dolore superficiale 1-2
Dolore profondo acuto 2-3
Dolore cronico profondo 3

Tecniche diverse

Tecnica di trattamento a spot

Il trattamento spot viene eseguito spostando il laser da un punto all’altro di 1-2 cm ogni 30-60 secondi. Nel trattamento di ferite ed eczemi, il laser deve essere tenuto a una distanza di 1 cm dalla pelle. Quando la pelle viene raggiunta appena fuori dall’area della lesione, l’ottica laser può essere nuovamente premuta delicatamente sulla pelle.

Tecnologia di scansione

La tecnica di scansione viene utilizzata quando si tratta l’area circostante il bersaglio, quando si trattano aree più estese e soprattutto quando si trattano aree con pelle scura, follicoli piliferi scuri o pigmentazione. Il processo viene eseguito premendo l’ottica PowerCure contro la pelle, mentre il laser si muove con movimenti rettangolari o circolari sulla zona interessata e intorno ad essa.

SUGGERIMENTO: indipendentemente dalla tecnica di trattamento utilizzata, durante il trattamento trascinare o posizionare sempre il dito accanto alla lente. Ciò consente di monitorare facilmente la temperatura del tessuto trattato.

Trattamento

Quanto dura ogni trattamento?

La durata del trattamento dipende dal tipo di trattamento. Ma una media di 15-30 minuti al giorno sembra funzionare bene. Ci piace tenere il PowerCure Pro su un punto per 30-60 secondi, quindi spostarlo sull’area successiva e continuare fino a quando non abbiamo fatto questo per tre volte su ogni punto all’interno dell’area di trattamento. Si può anche utilizzare una “tecnica di scansione” in cui si tiene in movimento PowerCure Pro e lo si sposta sull’area di trattamento. Iniziare dall’esterno di una ferita, o dalla parte superiore o inferiore di un tendine, e lavorare intorno all’area. Ripetere questa procedura fino a raggiungere il tempo di trattamento desiderato. La maggior parte dei trattamenti dura dai 5 ai 30 minuti.

Quanto spesso devo trattare?

Condizioni acute: trattamento quotidiano fino a quando non si osserva una risposta clinica significativa. Quindi trattare con minore frequenza fino alla risoluzione del problema.
Condizioni croniche: trattare 2-3 volte a settimana per diverse sedute fino a quando si osserva una risposta clinica. Quindi trattare con minore frequenza fino al raggiungimento dell’obiettivo terapeutico. Infine, trattamenti di mantenimento per conservare i risultati.

L’effetto varia, quindi continuate a usare PowerCure PRO. Se avete delle domande, non esitate a contattarci

Domande poste

I trattamenti laser possono essere utili per la tigna?2023-01-20T15:10:25+00:00

Poiché la tigna è una malattia degenerativa per la quale non esiste una cura, i trattamenti laser non “curano” la tigna. Il laser potrebbe aiutare a ridurre l’infiammazione che causa il dolore. Le ricerche hanno dimostrato che riduce le cellule e gli enzimi responsabili dell’infiammazione e aumenta gli enzimi antiossidanti e antinfiammatori.

Il laser a basso livello può essere utile per i legamenti parzialmente lacerati?2023-01-20T15:09:02+00:00

PowerCure Pro aiuta a promuovere la guarigione e a ridurre l’infiammazione, causa del dolore. I laser a bassa energia possono promuovere la rigenerazione dei tessuti, la guarigione delle ferite e il recupero muscolare. Riduce l’infiammazione, allevia il dolore e stimola la crescita di nuovi vasi sanguigni. La LLLT viene utilizzata nella riabilitazione delle lesioni, in particolare per le lesioni articolari, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche.

PowerCure può aiutare un cavallo con artrite?2023-01-20T15:08:11+00:00

Sì. I laser medicali a basso livello possono agire sui punti di agopressione e sulle articolazioni, riducendo l’infiammazione e il dolore.

Come può PowerCure Pro aiutare ad alleviare il dolore alla schiena del cavallo?2023-01-20T15:06:20+00:00

I laser medicali a bassa energia riducono l’infiammazione e il dolore ad essa associato.

PowerCure Pro può aiutare a guarire ferite ampie e aperte?2023-01-17T19:19:51+00:00

I laser medicali come PowerCure migliorano la microcircolazione e il metabolismo nell’area di trattamento, aumentando il flusso sanguigno ai tessuti danneggiati. Inoltre, il laser favorisce ulteriormente la guarigione della ferita aumentando la resistenza alla trazione del tessuto.

Title